I gemellini sono prematuri: il fratellino maggiore aiuta il papà e intenerisce il web

La foto di un bimbo danese intento a salvare i fratellini ha intenerito gli utenti dei social media. La storia risale a qualche tempo fa, ma è stata ripubblicata da un’associazione attiva in Africa. Il piccolo è a torso nudo e stringe al petto il fratellino appena nato dopo un parto gemellare. L’altro neonato è tra le braccia del padre.

1747929_brother

I bambini per sopravvivere avevano bisogno del contatto con la pelle umana e padre e fratello maggiore si sono occupati di loro all’interno del reparto di neonatologia dell’ospedale Hvidovre di Copenhagen, in Danimarca. La tecnica è usata molto nei paesi scandinavi per i bimbi prematuri o nati sotto peso al fine di evitare che i piccoli stiano troppo tempo nell’incubatrice.
Il metodo serve a favorire lo sviluppo neurologico del bambino, la regolarità della temperatura corporea, del battito cardiaco, della pressione e del respiro.

Il figlio è assente, la scuola lo avvisa via sms. Le risposte del papà sono incredibili

La scuola gli ha scritto per informarlo che suo figlio non era a scuola, la sua risposta è epica. È successo a Simon Morgan, 43 anni, e a suo figlio James, 15, che all’inizio di questo mese sono andati in vacanza “last minute” a Dubai insieme alla moglie di Simon, Claire.

1625847_02

Un viaggio inaspettato, di cui Simon non ha avuto il tempo di informare la scuola. I cui professori puntualmente, dopo aver notato l’assenza del 15enne James dai banchi, hanno subito informato il genitore: “Per favore, ci scriva la ragione della sua assenza”, hanno chiesto dalla Stanwell School di Penarth, in Galles. E in tutta risposta, il papà del ragazzino ha inviato una foto di James sulla spiaggia di Dubai, senza aggiungere una parola.

Come spiega Metro, non è la prima volta che Simon fa lo “spiritoso” con la scuola dopo un’assenza del giovane figlio: già in un’altra occasione giustificò la sua assenza dicendo che “siamo stati attaccati nella foresta dai leoni” e “siamo ancora su un albero”, mentre un’altra volta scrisse, sempre via sms, che “alcuni ippopotami hanno bloccato la porta della sua stanza. Non sappiamo da dove siano venuti fuori, ma adesso si sono spostati in bagno, quindi non può lavarsi. Domani dovrebbe essere presente, ma potrebbe non avere un buon odore”.

Insomma, un papà “simpaticone”: “James è un bravo ragazzo e si impegna molto a scuola, perciò non mi faccio problemi a farmi qualche risata con lui per divertirci”. Nella sua scuola la penseranno probabilmente in maniera diversa, ma per adesso hanno scelto di non commentare l’accaduto.

La figlia ha un tumore, i colleghi regalano 350 giorni di ferie al papà per starle vicino

Grazie alla solidarietà dei colleghi che gli hanno donato 350 giorni di ferie il papà di una bimba di cinque anni malata di cancro non dovrà scegliere tra sua figlia e il posto di lavoro.
Jonathan Dupré, papà 31enne di Naëlle, ora potrà seguire la sua bambina durante la chemioterapia grazie a una legge francese che consente di devolvere volontariamente i propri giorni di ferie in favore di un genitore che ne abbia bisogno per assistere i figli durante le malattie.

20151012_108690_padre_ferie

La storia del bel gesto collettivo arriva da Neufchâtel-en-Bray, a nord di Rouen, Alta Normandia.
Tutto è cominciato un anno fa, quando è stato scoperto un tumore al rene di 13 centimetri sulla piccola Naëlle, e il papà non aveva più giorni di ferie a disposizione per starle vicino. Così è scattata la gara di solidarietà nell’azienda per cui lavora il signor Dupré, che per circa un anno potrà stare vicino alla sua bambina e darle forza per superare il male.

Francesco Facchinetti papà tris, Wilma incinta col pancino: “Nuova vita, regalo meraviglioso”

Francesco Facchinetti di nuovo papà.
Dopo la nascita di Mia (4 anni), dalla sua relazione con Alessia Marcuzzi, e quella di

C_4_foto_1392158_image

Leone (10 mesi), dalla sua attuale love story con la moglie Wilma Faissol, per l’ex Capitan Uncino è in arrivo il terzo figlio. A far pensare al nuovo arrivo alcune immagine di coppia con Wilma fasciata in un abito nero svela-pancino e poi la conferma del diretto interessato su Facebook con un “Una nuova vita è un regalo meraviglioso”.